Festa del Partito Comunista Italiano

di Dario Ortolano, Segretario della Federazione torinese del PCI

Cittadini e lavoratori, il mese di settembre ci avvicina all’appuntamento della Festa Provinciale del Partito Comunista Italiano che, anche quest’anno, si svolgerà, nei giorni 10, 11, 12 e 13, a Torino, presso il Circolo Arci ” La Cricca ” di via Giulio. 

Durante le quattro giornate del suo svolgimento, i comunisti discuteranno, con i partecipanti, i grandi temi del lavoro, della scuola e della salute che stanno al centro della attenzione e dei più profondi bisogni delle masse popolari.

I mesi vissuti nel corso del 2020, caratterizzato da una profonda ed estesa crisi economica, sociale e sanitaria, hanno fatto emergere, in modo sempre più grave, la incapacità del sistema capitalistico, in tutte le sue articolazioni di gestione politica, sia nazionale che locale, ad affrontare tali temi, in modo corrispondente agli interessi degli operai, dei lavoratori e di tutti gli sfruttati dai padroni, che, anzi stanno utilizzando le gravi condizioni in cui versa il Paese, per trarre ulteriori occasioni di profitto, contro i bisogni più profondi della stragrande maggioranza del popolo.

Di ciò vogliamo parlare, nella nostra Festa, di come l’esplosione della pandemia ha ulteriormente aggravato le condizioni di lavoro e di vita dei lavoratori, dei disoccupati, dei giovani e delle donne, esponendoli al grave ricatto di dover, spesso, lavorare in condizioni di totale assenza di protezione dal contagio, mettendo a serio rischio la loro salute e vita stessa.

Di come, in questi giorni, ormai prossimi all’avvio dell’anno scolastico, ci si venga a trovare in condizioni di totale caos ed incertezza, relativamente alle condizioni in cui ciò possa avvenire, con grave danno e preoccupazione per milioni di studenti, insegnanti, lavoratori e famiglie che ben sanno che, nell’istruzione, e nella scuola come suo luogo di fruizione, è insediato uno dei principali diritti dei cittadini del nostro Paese, come dell’umanità intera.

Di come, in tutti questi mesi, travagliati e drammatici, che ci lasciamo alle spalle, ma che ancora stiamo vivendo, abbiamo visto emergere, sempre più nettamente, la contrapposizione fra i diritti fondamentali degli operai, dei lavoratori e della stragrande maggioranza del popolo, e l’interesse egoistico del profitto, dei padroni e della borghesia come classe sfruttatrice e parassitaria, che ha costantemente spinto il governo nazionale e le amministrazioni locali a non interrompere le attività economiche e produttive, al fine di perpetuare, in ogni condizione, l’estrazione del plusvalore dalle attività lavorative, pena l’innalzamento di alti lamenti e grida d’allarme, come se si fosse sull’orlo della bancarotta !!!

Per contrastare tutto ciò, vi sarebbe bisogno di una vera e grande alternativa politica, economica, sociale e culturale, alle politiche oggi dominanti, dei governi attuali, espressione degli interessi delle classi dominanti, contro quelli dei lavoratori e del popolo intero.

È quanto vanno proponendo i comunisti, da alcuni anni, con rinnovato vigore e determinazione, nel nostro Paese, con la lotta ed il loro programma, con la presenza sempre più articolata e capillare nella società e nelle occasioni di competizione elettorale, col proprio simbolo come occasione di ritrovata unità dei comunisti, come accade in questi giorni di campagna elettorale per importanti elezioni amministrative, nonché per la scadenza referendaria che, nei giorni prossimi del 20 e 21 settembre, vedrà la necessità di respingere, con un NO chiaro e netto, l’ennesimo attacco alla democrazia italiana, di chi, partendo dal corrompimento della vita politica, al servizio delle classi dominanti, vuole provocare una ulteriore riduzione della rappresentanza popolare. 

Su questi temi, si discute, oggi, in tutto il Paese e di ciò discuteremo alla Festa Provinciale del Partito Comunista Italiano, che sarà conclusa, dal Segretario nazionale del Partito, Mauro Alboresi.

Vi invitiamo, quindi, a parteciparvi numerosi, cittadini e lavoratori, a questo evento, promosso dai comunisti italiani, per farne una ulteriore occasione di discussione e lotta per l’alternativa popolare, all’attuale sistema sociale capitalistico ed al sistema politico che lo sorregge, di cui hanno bisogno gli operai, i lavoratori e la stragrande maggioranza del popolo italiano.

IL PROGRAMMA

Giovedì 10 Settembre – Dibattito sul Lavoro ore 21 – Partecipano rappresentanti sindacali e politici e Dario Ortolano Segretario Federazione PCI Torino.

Venerdì 11 Settembre – Dibattito sulla Scuola ore 21 – Partecipano rappresentanti sindacali e politici e Luca Cangemi Responsabile Nazionale Dipartimento Istruzione PCI.

Sabato 12 Settembre – Dibattito sulla Sanità ore 21 – Partecipano rappresentanti sindacali e politici e Mauro Alboresi Segretario Nazionale PCI.

Domenica 13 Settembre – ore 12 Pranzo sociale e alle 14,30 musica dal vivo e a seguire chiusura Festa con intervento del Segretario Nazionale PCI Mauro Alboresi


Tutte le sere si cena alle 19,30. Prenotarsi al 3914306775. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...