Grazie Vindice, grazie a tutti i compagni che hanno animato Sinistra Sarda

il

di Francesco Valerio della Croce della Segreteria nazionale PCI

da facebook

Noi sappiamo bene che la sfida dei comunisti in questa fase storica non è quella di aspirare nell’immediato ad essere una forza di massa, ma a ricostruire un’organizzazione di quadri che possano essere davvero punti di riferimento per tanta gente che vuole cambiare. Questo comporta scelte importanti, sul piano organizzativo, della linea sindacale e dell’insediamento sociale. Scelte che per molto tempo i comunisti hanno rimandato e che oggi è urgente discutere ed adottare. Sappiamo bene che da soli non siamo in grado di muovere a soluzione i principali problemi che denunciamo, per questo ricerchiamo alleanze, nel solco della nostra storia e dell’esperienza attuale di larga parte del movimento comunista internazionale. Le ricerchiamo con chi condivide programmi e nemici da combattere.

Non avendo paura di trovarci anche da soli in alcuni frangenti, proprio perchè non smettiamo mai di avere questa tensione all’unità sincera. E’ il valore di un partito di quadri con una vocazione di massa: l’essere capace di affrontare qualsiasi frangente della storia, prendendo anche le decisioni tattiche più spregiudicate, ma mai arrendevoli sul piano dei valori. Penso che per i comunisti sia ancora centrale il compito della ricomposizione e della rigenerazione: in Italia ci sono tanti quadri, tante compagne e compagni che possono essere le fondamenta, i pilastri, le travi della casa dei comunisti che serve, quella all’altezza della sfida del secolo.

Per questo, penso che vada lanciato un segnale che esprima forte e chiara la volontà di continuare a ricomporre il mondo dei comunisti tra organizzazioni affini ideologicamente (che esistono, ne ho citate alcune in una mia recente intervista per un sito estero) e singoli quadri oggi senza alcuna tessera. Costruire questo nucleo strategico è l’unica possibilità per poter accumulare forze in un fronte più ampio di alleanze, quando possibile, e di resistere alla durezza della fase nei momenti in cui gli eventi ci portano a scegliere di essere soli per restare sempre vicini al popolo per cui ci battiamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...